Meglio piangere in una Mercedes, che ridere alla fermata dell'autobus.

Solo per un motivo fotografo: perché mia figlia Francesca sappia in che mondo ho vissuto.

Bianco e nero